Browse Category: Itinerari

San Vito lo Capo – Caribe Siciliano

Luce che ti avvolge e ancor di più ti abbaglia. Tre chilometri di spiaggia fine e bianchissima, delimitata ai lati da una costa che si alza e si frange in calette di ghiaia sassosa ed angoli romanticamente di roccia selvaggia. Il mare semplicemente a San Vito lo Capo resta protagonista dell’abitato con il  turchese tropicale delle sue acque cristalline, indescrivibilmente trasparenti (solo le foto riescono ad aiutarmi dove le parole non arrivano), caraibico scenario in terra siciliana; e la sabbia che dolcemente degrada verso il largo, passerelle in legno, torrette di avvistamento, con assistenti bagnanti che garantiscono una nuotata sicura. Continue Reading

Il Duomo di Cefalù

Cefalu04(js)Per chi arriva da Palermo, la superba cattedrale che sembra adagiata sui tetti delle case dell’antico borgo, e l’imponente rupe che incombe alle sue spalle, sono il biglietto da visita di Cefalù.

Che derivi da greco Kephaloidion (latinizzato Cephaleodium) o dal fenicio Kefa, il nome è connesso alla caratteristica forma di TESTA del promontorio. Ai piedi della rocca la cittadina, dal medioevo in poi, si sviluppò attorno al suo monumento più importante, il Duomo, una delle più belle chiese Normanne di Sicilia.

Prima dell’edificazione del duomo, Cefalù aveva già secoli di storia alle sue spalle. Il primo nucleo urbano viene fatto risalire al V secolo a.C. . Alcune tracce sono riscontrabili sia sul monte, che all’interno dell’abitato. Vicino al duomo sono state trovate due interessanti strade, una ellenistica, l’altra romana del I secolo a.C.. Nella chiesa di Santa Maria della Catena, la parte inferiore di una torre di fortificazione è inglobata al campanile; nei pressi di via Porpora vi è l’unica torre quasi totalmente conservata, e vi si trova anche una postierla. Continue Reading

Sutera – Unica Bandiera Arancione di Sicilia

suteraDal 2002 Sutera, pittoresco borgo medievale in provincia di Caltanissetta, è una delle 162 località insignite della Bandiera Arancione, il marchio di qualità assegnato dal Touring Club Italiano nella’ambito del progetto Sviluppo Italia. L’iniziativa intende valorizzare i centri minori dell’entroterra che promuovono il turismo nel rispetto dell’ambiente e di chi ci abita. Situata nella valle del fiume Platani, in un suggestivo contesto paesaggistico, Sutera si è contraddistinta per la tipicità del territorio, la bellezza dei suoi antichi quartieri e la sua storia, segnata dal passaggio di Greci, Romani, Bizantini, Mussulmani Normanni. Continue Reading

Video Tour attraverso le province di Trapani ed Agrigento

Un bellissimo documentario che descrive le principali attrazioni turistiche delle province di Trapani ed Agrigento.
Partendo dalle isole Egadi, seguiamo un percorso che ci porta tra le bellezze e le tradizioni di Marsala e del suo stagnone, sull’isola fenicia di Mozia, nelle saline che lambiscono la Trapani araba, per salire sul monte San Giuliano ad Erice con i suoi panorami mozzafiato, e scendere nuovamente sul mare a San Vito lo Capo e raggiungere Scopello attraverso la riserva naturale dello Zingaro.

Nella costa a sud che guarda verso l’Africa, viaggeremo attraverso Mazara del Vallo, il porto peschereccio più importante d’Italia, seguendo per i siti archeologici di Selinunte, antica e gloriosa colonia greca, Eraclea Minoa strettamente legata al mito e la valle dei templi di Agrigento, patrimonio dell’umanità Unesco.

Un altro percorso lungo l’entroterra ci porta a visitare l’antica città di Segesta e il suo teatro, Calatafimi la città dove Garibaldi ottenne la storica vittoria contro i Borboni nella sua impresa di unificare l’italia e la valle del Belice tristemente nota per il terribile terremoto che distrusse Gibellina, e dove oggi si trova il grande cretto, sudario dell’antica cittadina siciliana.

Un viaggio che ci porta a visitare le più belle località della Sicilia occidentale e ci fa assaporare le emozioni che quei posti sono in grado di fare vivere a visitatori e residenti. Buona visione!

DUOMO DI SIRACUSA – storia lunga 2500 anni

Duomo 2Il duomo di Siracusa richiama alla mente quell’esuberanza talvolta eccessiva, generata dalla consapevolezza della fragilità della vita, dove la banalità viene bandita in nome della ricerca del bello, in forme contorte, distorte, che sentimentalmente tentano di prendere vita attraverso quelle architetture che qualcuno si ostina a chiamare semplicemente Barocco.

La Sicilia non ammette semplificazioni e il Duomo di Siracusa è il primo a raccontare della sua unicità. Lo si osserva dal di fuori e il bianco abbacinante dilata a dismisura i confini di tutta la piazza, che diventando palcoscenico, invade i nostri occhi e il nostro spirito. La facciata eretta da Andrea Palma è uno struggente capolavoro del Barocco isolano. Ha due ordini di colonne staccate dal muro, con cornici movimentate e sporgenti. L’effetto complessivo è assai scenografico. Lo scultore palermitano Ignazio Marabitti ci mise del suo per abbellirla, modellando le statue marmoree dei Santi Pietro, Paolo, Lucia, Marziano, che popolano la facciata. Continue Reading